Aggregato dei Quattro Cantoni (L’Aquila) – Palazzo del Convitto

ven 5 aprile 2019

Il cosiddetto Palazzo del Convitto è l’aggregato pubblico più grande della città: 16mila metri quadri, nel cuore del centro, di proprietà di Provincia e Convitto (e in minima parte anche della Camera di Commercio) fermi al 6 aprile 2009. Un importo lavori di 30 milioni di euro, lì dove si intersecano i due corsi principali che attraversano la città creando quattro cantoni (angoli). Dentro il quarto cantone c’erano gli uffici di presidenza della Provincia ma anche e soprattutto il Liceo Classico, il convitto nazionale e la nostra preziosissima Biblioteca provinciale. Attualmente si sta terminando la procedura di verifica della progettazione esecutiva del primo stralcio. Una volta ultimata questa fase, si potrà procedere con la gara d’appalto per i lavori. Per arrivare ad affidare la progettazione esecutiva si è dovuti passare per un doppio ricorso, al Tar e al Consiglio di Stato, inoltrato dalla società arrivata seconda, e si è dovuto trovare un accordo sulla destinazione d’uso e la riassegnazione degli spazi tra i vari entri proprietari, che hanno detto, comunque, di voler tornare dove erano prima (eccezion fatta per le classi del Cotugno). Dato che per anni è sembrato che si fosse bloccato tutto, un privato ha anche provato a proporre un project financing per una parte dei locali del Convitto. L’idea era quella di trasformarli in locali commerciali ma la proposta è morta sul nascere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *